Home/Prodotti/Farro sbramato bellunese

Farro sbramato bellunese

Il Farro Grande alpino o Spelta, lo potete trovare solamente nei territori dolomitico – montanti della Val Belluna.

L’operazione di sbramatura, che consiste nell’eliminazione delle glume dal cereale, fa si che il chicco rimanga intero e mantenga tutte le propietà salubri e naturali del cereale.

Anche il farro, come l’orzo, è ottimo per la preparazione di minestre e zuppe ma anche per farrotti, insalate fredde ed altro. Per il suo utilizzo vi consigliamo di lasciare in ammollo il farro per 24 ore e poi cuocerlo per circa 45 minuti.

RICETTA
A FILIERA CORTA

Torta salata al farro bellunese

Cuocere il Farro Spelta Alpino in abbondate acqua salata, scolarlo e lasciarlo raffreddare.

Sbattere le uova energicamente con la crema di latte salando leggermente, aggiungere le erbe aromatiche mondate e tritate, quindi il Formaggio Piave Vecchio e le spezie.

Versare il composto in una terrina contenente il Farro, amalgamare con cura e disporre in una tortiera (diametro 28 con apertura ad anello) unta e infarinata spolverando di formaggio grattugiato, cuocere per 30 minuti a 150/160.

Servire tiepida abbinata a delle fette di speck o prosciutto di cervo.

Ingredienti

  • 500g farro spelta alpino
    (bagnato per 24 ore)
  • 250g di formaggio Piave Vecchio
    grattugiato
  • 10 cl di crema di latte
  • 6 uova medie intere
  • Q.B. basilico, prezzemolo, timo
  • Q.B. salvia, origano, rosmarino
  • Q.B. noce moscata
  • Q.B. peperoncino in polvere
  • Q.B. sale e pepe
  • Q.B. olio EVO

Ti piace questa pagina? Condividila!

Condividi su facebook
Share on Facebook
Condividi su twitter
Share on Twitter
Condividi su linkedin
Share on Linkdin
Condividi su pinterest
Share on Pinterest

Leave a comment